UFFICIO NAZIONALE PER LA PASTORALE DELLE VOCAZIONI
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Il dono della vocazione presbiterale

Lettura e commento al Documento: "Il dono della vocazione presbiterale"
5 ottobre 2018

L’8 dicembre 2016 è stata promulgata dalla Congregazione per il Clero la nuova Ratio Fundamentalis Institutionis Sacerdotalis, dal titolo «Il dono della vocazione presbiterale».

A quasi cinquant’anni dalla precedente promulgazione (6 gennaio 1970) e dopo oltre trent’anni dal suo emendamento, alla luce dell’allora rinnovato Codice di Diritto Canonico (25 gennaio 1984), la nuova Ratio intende raccogliere e interpretare – secondo l’ormai celebre espressione di Papa Francesco al convegno di Firenze della Chiesa italiana - «la transizione d’epoca» e non solo «l’epoca di transizione».

In questi lunghi anni, infatti, molto è significativamente mutato del contesto e delle condizioni riguardanti sia la formazione al presbiterato nei Seminari, sia, soprattutto, della vita concreta nel ministero, come dello scenario delle comunità ecclesiali.

In attesa della elaborazione di una corrispondente Ratio Nationalis, i nuovi orientamenti ne intendono autorevolmente orientare le linee di sviluppo.

In questa luce,  raccogliamo  lungo questa rubrica: "Il Dono della vocazione presbiterale"  pubblicata sui numeri della Rivista "Vocazioni" anno 2018  qualche spunto di riflessione, insieme a significativi racconti di esperienze in merito (Cristiano Passoni, in Vocazioni, n. 1 /2018)